Servizi

STRIP OUT E DEMOLIZIONI NON STRUTTURALI

 

Sempre di più il mercato della ristrutturazione e della valorizzazione degli immobili richiede la necessità di eseguire preliminarmente lo strip out dell’edificio con svuotamento dei locali e allontanamento di tutti i rifiuti in esso rinvenuti. Oltre agli arredi presenti, sono oggetto di smantellamento gli impianti sia di tipo elettrico che meccanico e gli impianti idrici.
È importante in questa fase caratterizzare e smaltire per tipologie (codici CER) i vari rifiuti che saranno destinati agli impianti autorizzati utilizzando vettori appropriati.
In continuità a quanto sopra, si eseguono demolizioni di tramezzi e contro pareti, pavimenti con massetti, tavolati e quanto necessario al fine di rendere l’edificio nudo e crudo e pronto per la ricostruzione e nuova ristrutturazione. Tutte le macerie prodotte, dopo loro classificazione, sono destinate agli impianti di recupero.

1 ant0200917_084452.jpg
 
2 ant1.jpg

BONIFICA AMIANTO


La bonifica dell’amianto costituisce la prima attività da eseguire nelle passività ambientali rinvenuti in un immobile. Il materiale contenente amianto MCA, per la sua grande diffusione e applicazione nell’edilizia degli passati, può essere rinvenuto in molteplici posizioni: lastre in cemento amianto, canali di areazione e canne fumarie; guaine impermeabilizzanti; vecchie coibentazioni delle tubazioni. Inoltre, si possono trovare MCA in stucchi di vecchi serramenti, in mastice di giunzione di vecchi canali di areazione e nelle guarnizioni di gruppi flangiati.
La bonifica è la fase operativa a valle della presentazione del Piano di Lavoro all’Ente territorialmente competente.
Anche in questo caso, il rifiuto prodotto, dovrà essere regolarmente smaltito presso impianti/discariche autorizzate con regolare Formulario rifiuti riportante il peso finale riscontrato a destino. Tutto il personale
impiegato, oltre a indossare e utilizzare DPI a norma di legge, dovrà essere in possesso del patentino regionale amianto e possedere una idoneità medica appropriata rilasciata dal Medico Competente aziendale a seguito di accertamenti clinici.

BONIFICA FIBRE ARTIFICIALI VETROSE FAV

Parallelamente alla bonifica amianto, ha preso sempre più piede la bonifica riguardante la rimozione di FAV (fibre artificiali vetrose). Studi importanti hanno evidenziato come tale materiale abbia un’azione cancerogena sull’uomo se inalate. Molteplici sono i materiali FAV che si possono individuare in un immobile. Si passa dalle coibentazioni di tubazioni e canali di areazione, ai materassini di lana posti sopra il controsoffitto e lo stesso controsoffitto in fibra pressata. Anche in questo caso, la bonifica e la rimozione del materiale va eseguita dopo un’accurata valutazione del rischio e soprattutto, la rimozione va eseguita con personale formato e con protezioni delle vie respiratorie sotto forma di maschere con filtri idonei. La fase finale riguarda il corretto smaltimento del rifiuto che andrà gestito secondo le norme vigenti.

operatore 1.jpg
 
Acqua Paesaggio Lago

CONSULENZA AMBIENTALE

 

Offriamo serietà, competenza e affidabilità nello svolgimento delle nostre attività.

La flessibilità e la disponibilità verso i nostri Clienti, sono il nostro punto di forza.
Impieghiamo mezzi, attrezzature e risorse per raggiungere l’obbiettivo prefissato.

POSA NUOVA COPERTURA


La copertura costituisce la prima protezione dell’immobile verso gli agenti atmosferici e pertanto è necessario
mantenere o posare un nuovo manto di copertura per prevenire tutto l’immobile.
La nuova posa potrà essere eseguita in varie forme e con vari materiali. Si passa dai pannelli sandwich in poliuretano
o lana, fino ad arrivare alle lamiere grecate rette o calandrate.
A completamento della copertura, saranno installate tutte le lattonerie quali colmi, canali di gronda e scossaline varie.

nuova posa 3.jpg